Correre a piedi nudi migliora la memoria

Piedi nudi e benefici? Camminare senza scarpe può apportare numerosi vantaggi utili alla memoria e all'attività del cervello

Piedi nudi, benefici e via le calzature! Ebbene sì, questa attività si è rivelata un perfetto toccasana per la propria salute. Stimola infatti la funzionalità del cervello e allo stesso tempo aiuta ad imparare a memoria velocemente. Si tratta di un’ottima soluzione soprattutto per coloro che sono alle prese con gli esami di Maturità, poiché consente di alleviare lo stress mentale provocato dallo studio di numerose materie. Non solo, questo metodo è altrettanto efficace per presentarsi ad un colloquio di lavoro sicuri di sé ed in tutta vitalità.

Sono tantissime infatti le persone che per affrontare delle circostanze stressanti optano per pillole o metodi poco salutari pur di migliorare le prestazioni del cervello. La strategia migliore è quella di togliere le scarpe e correre a piedi nudi all’aria aperta, che sia in un parco o lungo la riva del mare. Sono sufficienti solo 15 minuti per stimolare i neuroni e rallentare l’invecchiamento del cervello in modo naturale. Lo affermano alcuni psicologi dell’Università della Florida del Nord, i quali attraverso delle analisi hanno voluto mettere in risalto gli effetti benefici di questo movimento.

Dunque chi si sente un po’ spento ed affievolito, può ricorrere a questa spassosa pratica per svegliare la propria mente, sentirsi più attivo e allo stesso tempo potenziare le capacità cognitive. D’altronde cosa c’è di meglio di fare una bella corsetta a piedi nudi in mezzo la natura? A tal proposito non solo si può beneficiare di maggiore energia, ma al contempo è possibile sentirsi più sereni e rilassati. Lo studio è stato condotto su 72 partecipanti tra i 18 e i 44 anni a cui è stato richiesto di fare una corsa della durata di 16 minuti con e senza calzature, avanzando con il proprio ritmo naturale.

L’esperimento è stato condotto in laboratorio su un percorso specifico, in grado di garantire gli stessi effetti di una corsa all’aperto. Dai risultati è emerso che coloro che avevano corso senza scarpe manifestavano un notevole miglioramento della memoria operativa del 16%. Gli studiosi spiegano che i benefici di correre a piedi nudi risiedono proprio nel cervello, poiché questo tende a rimanere costantemente sveglio ed accorto per captare i segnali trasmessi dalla pianta del piede, onde evitare di calpestare eventuali oggetti pericolosi durante la corsa.

Correre a piedi nudi migliora la memoria