I cibi che contengono più colesterolo

Il colesterolo alto può essere un rischio molto serio per la propria salute, per questo è sempre importante scegliere cibi sani che ne limitino l’aumento

I livelli di colesterolo sono influenzati da numerosi fattori tra cui l’alimentazione, la propensione genetica e lo stile di vita. È molto importante sapere che una diminuzione del colesterolo alimentare, provoca un aumento di quello prodotto dall’organismo, con variazioni notevoli da soggetto a soggetto. Anche se il colesterolo alto dipende da numerosi fattori, resta comunque una buona prassi cercare di limitare il più possibile il consumo di alcuni tipi di cibi, contribuendo così ad abbassarne i livelli nel sangue.

I 5 gruppi alimentari che contengono più colesterolo

I cibi che contribuiscono ad aumentare i livelli di colesterolo nel sangue possono essere ricondotti a 5 gruppi alimentari, tra cui:

  • Grassi da condimento o da conservazione di origine animale
  • Latte e derivati
  • Carne
  • Pesce, molluschi e crostacei
  • Uova

Verdure, cereali, frutta e carboidrati invece sono alimenti che non contribuiscono in maniera rilevante ad aumentare i livelli di colesterolo e pertanto, sono indicati anche nelle diete di persone a rischio di malattie cardiocircolatorie. La dieta mediterranea ad esempio, inserita anche nella lista dei patrimoni dell’umanità, contiene in misura limitata tutti gli alimenti appartenenti ai 5 gruppi sopracitati ed è quindi un’ottima scelta alimentare per la propria salute.

I cibi che non aiutano il colesterolo

Ci sono inoltre alcuni cibi che contengono già di per sé un alto livello di colesterolo e questi dovrebbero essere consumati in modo limitato. Tra questi alimenti ci sono: alcune frattaglie come il cervello, i reni e il fegato, le uova, grassi animali da condimento come il burro e il lardo, i dolci, i crostacei come i gamberi, i molluschi come le cozze e le ostriche, formaggi stagionati, carni grasse o di volatili con pelle.

Il colesterolo ematico

Il colesterolo è una molecola della classe degli steroli particolarmente importante per la fisiologia degli animali e umana. Il colesterolo ematico è il livello di colesterolo concentrato nel sangue: valori bassi o troppo alti sono potenzialmente dannosi per la salute. Nel caso in cui si registrino valori bassi si parla di ipocolesterolemia, mentre nel caso opposto si parla di ipercolesterolemia. È molto importante sapere che i valori del colesterolo ematico, rilevati con le analisi del sangue, non sono direttamente proporzionali alla quantità di quello introdotto con l’alimentazione.

I cibi che contengono più colesterolo