Carb Craving: 5 trucchi per eliminarlo

I carboidrati hanno un vero e proprio effetto sedativo, ma non bisogna cedere troppo alle loro lusinghe: ecco come eliminare il carb craving

In alcuni momenti della giornata, soprattutto quando si è sotto stress, mangiare i carboidrati sembra l’unica soluzione effettivamente utile a colmare il proprio bisogno di essere coccolati. Questo fenomeno, per nulla strano o casuale, viene definito carb craving, o “desiderio dei carboidrati”: gli alimenti ricchi di carboidrati infatti hanno un vero e proprio effetto sedativo, ideale per placare lo stress e a farsi sentire gratificati. Il principale problema legato al carb craving, secondo molti specialisti del settore, consiste nel fatto che più aumenta il numero di zuccheri ingeriti più di conseguenza c’è un incremento della fame e, di conseguenza, si accresce il desiderio di mangiare. I carboidrati infatti spingono a produrre serotonina nel cervello, il famoso ormone del benessere che regala una piacevole sensazione di soddisfazione, anche se solo momentanea,  dall’altra aumentano la voglia di altro cibo.

Tra gli alimenti maggiormente responsabili del carb carving ci sono i cibi zuccherini e ricchi di carboidrati: ma come evitare di rimanere vittime di questo meccanismo infinito? Anche tante star di Hollywood hanno ceduto alle irresistibili lusinghe dei carboidrati, come è avvenuto per Jennifer Lopez e Cara Delavigne, ma esistono alcuni trucchi infallibili per dire addio per sempre a questa sorta di dipendenza, ecco quali sono:

  • non saltare mai i pasti: mangiare in modo regolare infatti consente di migliorare il controllo del senso di fame e la gestione dei livelli di zucchero nel sangue;
  • consumare più fibre, che regalano un maggiore senso di sazietà, evitando così quei dispiacevoli momenti di fame incontrollata in cui diventa difficile resistere alle tentazioni;
  • quando si deve mangiare pasta e riso è meglio consumarli freddi perché la loro resa è decisamente maggiore;
  • puntare su alcuni tipi di cibi che aiutano naturalmente a produrre la serotonina, come nel caso dei semi oleosi;
  • consumare più spezie, che aiutano ad insaporire il piatto, abbassando l’indice glicemico del pasto.

Il carb craving è un fenomeno che può essere tenuto sotto controllo facilmente, basta adottare una serie di piccoli accorgimenti: consumare i carboidrati ogni tanto infatti non è assolutamente un male, ma bisogna ricordare di non abusarne. Con questi semplici trucchi, si potrà vivere una dieta più sana ed equilibrata, senza rinunciare al gusto.

Carb Craving: 5 trucchi per eliminarlo