La manicure giapponese: cos’è e come eseguirla

Dal Giappone arriva il nuovo trend: P-Shine, una manicure per unghie lucide e forti, nel rispetto della loro naturalezza

Se le tue unghie sembrano stressate o deboli, la manicure giapponese, detta anche P-Shine, potrebbe essere la soluzione ideale per ridare loro forza. Belle, lucide e sane in modo del tutto naturale: non è un sogno, ma il risultato che puoi ottenere mettendo da parte per qualche tempo smalti e top coat aggressivi e dedicandoti a questa nail care routine facilissima, realizzabile anche a casa: esistono comodi kit da acquistare online.

La manicure giapponese si esegue in tre fasi. Prima di tutto le unghie vengono levigate con un buffer – una speciale lima che andrebbe usata non più spesso di una volta al mese –, successivamente viene applicato un trattamento in pasta, un prodotto del tutto naturale e dalla consistenza cerosa. La pasta contiene cera d’api, vitamine A, E e H e minerali come calcio, silicio e zinco, necessari per nutrire le unghie e irrobustirle.

La pasta si applica con una particolare lima giapponese, morbida e ricoperta di camoscio. Il movimento deve essere lento e sempre nello stesso senso, dalle cuticole verso il bordo. Infine l’unghia viene trattata con una polvere a base di cera d’api e di polvere di riso che la riveste sottilmente proteggendola e dandole un aspetto chiaro e lucido. Per concludere è la manicure è bene applicare un buon olio per ammorbidire le cuticole.

Quanto dura la manicure giapponese? L’effetto lucido può durare da una a due settimane e l’aspetto migliore del trattamento è che non vi è alcun bisogno di rimuoverlo. Lo strato di lucidatura sull’unghia, infatti, si va semplicemente opacizzando e assottigliando con il passare dei giorni. Nessun effetto collaterale insomma, anzi a lungo andare le unghie risulteranno fortificate e più belle.

Questo tipo di nail care è oggi assolutamente trendy, ma in realtà è uno dei trattamenti per le unghie più antichi ed era il metodo con cui gli aristocratici in Giappone erano soliti prendersi cura delle proprie mani. La cera d’api, le vitamine e i sali minerali che troviamo nella manicure giapponese donano non solo una resa estetica immediatamente più sana, ma a lungo termine un effetto curativo e detox. Più che una manicure, è un vero e proprio rituale di bellezza e di relax.

La manicure giapponese: cos’è e come eseguirla