Dermaroller: cos’è e come funziona

Un accessorio che può rivoluzionare la skin care contribuendo a ridare tono alla pelle e a migliorare le imperfezioni: scopri tutto sul dermaroller

Un rullo in plastica con una testina rotante dotata di piccoli aghi: è il dermaroller, un accessorio in grado di rivoluzionare la beauty routine di chi ha problemi di pelle come piccole cicatrici lasciate dall’acne, pori dilatati o macchie solari. Ma è anche utile per contrastare le piccole rughe e i segni dell’invecchiamento come una pelle opaca, meno tonica e che tende alla secchezza.

Il dermaroller può anche essere usato sul corpo, in questo caso soprattutto per contrastare le smagliature e le cicatrici. La differenza rispetto a quello per il viso è nella lunghezza degli aghi. Quelli per il viso sono di una lunghezza compresa tra gli 0,3 e gli 0,5 mm, mentre quelli per il corpo hanno aghi lunghi fino a 1,5 o 2 mm, la dimensione massima consentita per uso domestico.

Usare il dermaroller – una tecnica detta anche micro-needling – è molto semplice, basta passarlo delicatamente sulla pelle del viso accuratamente detersa: gli aghi causano microlesioni che stimolano la pelle a produrre collagene, una proteina fondamentale per l’organismo che aiuta, tra le altre funzioni, a mantenere la pelle soda e tonica. Per ottenere risultati tangibili, però, è importante abbinare questo trattamento all’uso di prodotti specifici che attraverso le lesioni penetrano più facilmente danno risultati migliori.

La consistenza più indicata è quella del siero, e tra i prodotti migliori ci sono quelli ricchi di vitamina C, che è utile per stimolare il rinnovamento della pelle e per combattere le macchie solari, e retinolo, esfoliante e dunque attivo per l’attenuazione delle cicatrici. Per le pelli mature sono adatti i prodotti a base di peptidi di rame che sostengono la produzione di collagene e attenuano le piccole rughe. Molto amati anche i prodotti ricchi di acido glicolico e acido ialuronico, l’anti invecchiamento per eccellenza.

Per apprezzare i risultati, l’ideale è eseguire il trattamento spesso, quattro o cinque volte la settimana se si usano gli aghi più corti. Il giorno dopo, poi, è indispensabile prendersi cura della pelle con una buona crema idratante con filtro solare, perché l’esposizione potrebbe irritarla. Il modo migliore per ottenere risultati con il dermaroller è la costanza: nel giro di alcune settimane di questa beauty routine si possono ottenere risultati davvero visibili anche in termini di tono e luminosità.

Per avere la sicurezza di uno strumento sempre pulito, poi, è necessario igienizzare il dermaroller dopo ogni utilizzo. Si possono utilizzare disinfettanti in spray specifici oppure si può lasciare il rullo immerso per qualche minuto in alcol al 75%, in seguito sciacquarlo con acqua calda e poi lasciarlo asciugare all’aria.

Dermaroller: cos’è e come funziona
Dermaroller: cos’è e come funziona