Beauty routine after sun: come far durare di più l’abbronzatura

Per abbronzarsi in modo uniforme e far durare la tintarella più a lungo bisogna preparare la pelle ogni giorno al bagno di sole. Ecco la beauty routine dell'estate

D’estate è necessario cambiare la beauty routine per adattarla alle esigenze della stagione “africana” e mettere sotto chiave il più possibile l’abbronzatura conquistata. La frenesia delle vacanze, i ritmi diversi e variabili ogni giorno – impossibile rinunciare al bagno di mezzanotte una sera e al saluto all’alba il mattino successivo – a volte rendono difficile prendersi cura di sé, ma se adattarsi alla movida è obbligatorio, lo è anche ricordarsi della propria pelle. Ecco alcuni consigli, senza strafare, concentrati in alcuni momenti della giornata.

Esfoliare è obbligatorio: rimuovere il sebo in eccesso, togliere le cellule morte e quelle cheratinizzate, rimuovere polveri e inquinamento è indispensabile per avere un’abbronzatura omogenea e duratura e una pelle luminosa. Per ottenere una profonda detersione in estate, non puoi affidarti al peeling: troppo aggressivo, potrebbe danneggiare il film idrolipidico che protegge la pelle. Puoi farlo almeno un mese prima di esporti al sole e poi rimandalo a settembre. È ammesso uno scrub molto delicato una volta la settimana da effettuare di sera con prodotti specifici per il corpo e per il viso.

Al mattino preferisci una detersione leggera con prodotti lenitivi e idratanti, meglio se nelle formule contengano acido ialuronico che richiama e trattiene l’acqua nelle cellule. Il consiglio è di non usare detergenti in crema, ma gel o mousse che rinfrescano senza coprire la pelle. Se la tua pelle è sensibile e porti un trucco leggero, il must have estivo è l’acqua micellare, che ti permette di rimuovere le impurità e anche di tonificare la pelle prima della crema idratante.

La crema idratante è un’alleata preziosa per la tua abbronzatura: l’epidermide idratata perfettamente dona un’abbronzatura omogenea, mentre la pelle secca potrebbe screpolarsi al primo raggio di sole. Perciò utilizza una crema poco consistente, con una texture impalpabile ricca di acido ialuronico – repetita iuvant! – prima di applicare la crema protettiva specifica per la tua pelle. Se non ti esponi ai raggi solari, scegli una crema idratante che abbia comunque una protezione prima del make up. Per rinfrescare la pelle durante le ore di esposizione al sole, puoi spruzzare sul viso l’acqua termale in spray: la sensazione di benessere non si farà attendere.

Dopo la spiaggia, per togliere completamente salsedine e creme, non niente è meglio di una doccia. Non indugiare alla vasca da bagno: la pelle arrossata potrebbe disidratarsi ulteriormente. Usa prodotti con base oleosa che non contengano profumi e che abbiano principi naturali con proprietà lenitive come camomilla, aloe e calendola. Uscita dalla doccia, tampona la cute con delicatezza, senza sfregarla, e approfitta della pelle umida per applicare su tutto il corpo un after sun molto idratante che contenga sostanze antiossidanti e vitamina E che contrastano i radicali liberi e intensificano l’abbronzatura.

Prima di andare a letto o dopo la doccia è bene dare una dose idratante in più alla pelle del viso. È l’ora delle maschere con alta concentrazione di principi attivi, calmanti, emollienti e idratanti. Il consiglio è di applicarla tutte le sere, e diversificare ogni sera la maschera poiché ogni prodotto contiene principi diversi. Non dimenticarti della crema per la notte: idratante e contro i segni dell’invecchiamento, e poi sei protetta al 100%.

Beauty routine after sun: come far durare di più l’abbronzatura