Acqua micellare: cos’é, a cosa serve e quando usarla

L'acqua micellare è un prodotto assai diffuso nelle beauty routine. Comoda e veloce, ti aiuta nella quotidiana incombenza dello struccarti. Scopri in questo articolo cosa contiene e i segreti della sua efficacia

L’acqua micellare, originariamente prodotto di culto nei backstage delle passerelle, è diventata negli ultimi anni un prodotto di assai facile reperibilità in tutte le profumerie e nelle farmacie. Attratta dal packaging o da qualche spot pubblicitario certamente anche tu ne avrai comprata o provata qualcuna, ma sei sicura di farne il giusto uso e di conoscerne tutte le funzioni?

Partiamo dalle basi. L’acqua micellare è una soluzione di acqua dolce e microscopiche particelle per l’appunto chiamate micelle. Questo termine tecnico, da cui poi il cosmetico prende il nome, indica dei leggeri tensioattivi, in parole povere delle sostanze lavanti, che una volta a contatto con l’epidermide attraggono delicatamente lo sporco. Nella formula base dell’acqua micellare non troveremo dunque oli, saponi o alcol.

La peculiarità dell’acqua micellare è soprattutto la delicatezza nel detergere. Anche se non la risciacqui, non intacca il pH della pelle e il suo film idrolipidico, come può fare anche la semplice acqua del rubinetto, e non aggredisce la pelle. I punti di forza dell’acqua micellare sono il suo potere idratante e il fatto, appunto, che non necessiti di essere risciacquata. Grazie a queste due caratteristiche l’acqua micellare è perfetta per le piccole correzioni durante la stesura del nostro make up e, a differenza degli struccanti a base oleosa, permette di riapplicare subito il trucco senza creare aloni o sbavature.

L’uso è quanto di più semplice: basta mettere un po’ di acqua micellare su un dischetto di cotone e passarlo delicatamente e senza strofinare su tutta la pelle del viso, sia truccata che non. Al termine dell’operazione, senza risciacquare il viso, puoi completare la pulizia con un po’ di acqua termale e, se hai una pelle mista o grassa, con un buon tonico che minimizzi i pori.

La delicatezza che contraddistingue l’acqua micellare e la rende perfetta per le pelli più sensibili, è proprio ciò che la rende poco efficace nella rimozione dei make up più pesanti, waterproof o a lunga durata. Il suo potere idratante e lenitivo andrebbe infatti sacrificato a causa degli sfregamenti e del conseguente stress causato alla pelle nel corso della rimozione di un trucco troppo stratificato. Meglio in quel caso adottare uno struccante più vigoroso, risciacquarlo e idratare la pelle con un prodotto adatto.

L’acqua micellare è un prodotto funzionale a un uso quotidiano che dà alla pelle la giusta idratazione mentre la purifica delicatamente da ogni residuo di trucco leggero, smog e sebo: facile e pratico.

Acqua micellare: cos’é, a cosa serve e quando usarla