Tatuaggi e voce d’oro. Ma il tenore non è un sex symbol

Paolo Fanale è di Palermo e ha già calcato i maggiori palchi del mondo come interprete lirico. Ma non avrà mai la notorietà di un Fedez

video tratto da YouTube

Vederlo sul palco è impressionante, per la naturalezza con cui riesce a trascinare un’esercito di strumenti con la sola potenza della voce.

Il video della prova generale con l’Orchestre de Paris, dove si esibisce con indosso una semplice t-shirt da cui spuntano i tatuaggi, ha già incantato migliaia di ragazze in rete. Ma nonostante le grandi soddisfazioni professionali che Paolo Fanale ha già ottenuto frequentando sin dal 2007 i più prestigiosi teatri del mondo, sarà difficile che raggiunga la notorietà del più recente dei suoi colleghi usciti da un talent; tutti artisti che, diciamocelo, in fatto di musica hanno sicuramente doti molto “più nascoste” in confronto a questo ragazzo: bello, carismatico e con una voce davvero incredibile.

Probabilmente a lui sta bene così e ci sembra già una gran #bellastoria questo talento cristallino, che pensiamo meriti di essere celebrato come si deve: condividiamolo e facciamolo conoscere il più possibile. Altro che talent…

 

Tatuaggi e voce d’oro. Ma il tenore non è un sex symbol