Vince anoressia grazie al web. “Ora aiuto io”

Rachael, che ad aprile pesava 18 chili, salvata grazie ad una raccolta fondi online. Ora vuole diventare testimonial per i disturbi alimentari e spiega cosa serve per guarire

Tratto da: Youtube

Rachael Farrokh ce l’ha fatta. L’attrice californiana malata di anoressia da 10 anni, che ad aprile era arrivata a pesare 18 kg e aveva lanciato il suo appello disperato in rete, è guarita. O almeno, è sulla buona strada.

foto550

A distanza di quasi 6 mesi, grazie ai 200 mila dollari raccolti con il crowfunding sulla pagina di raccolta fondi GoFundMe , Rachael ha preso peso e in un video ha ringraziato pubblicamente tutte le persone che l’hanno supportata.

Ho una grande famiglia: si chiama il mondo, e mi ha stretto in un grande abbraccio

L’attrice in questi mesi ha documentato i suoi progressi sulla pagina Facebook Rachael’s Road to Recovery.

Con il permesso dei suoi medici la donna ha potuto viaggiare verso Washington per partecipare alla seconda marcia annuale contro i disturbi alimentari. Il suo desiderio, adesso, è di diventare testimonial contro l’anoressia e aiutare tutte quelle persone che ancora combattono duramente la loro battaglia.

Perché, spiega Rachael

Le terapie mediche sono inutili se il fisico non è in sintonia con la mente. Il mio corpo non rispondeva alle cure perché il cervello non era in sintonia con l’organismo. Poi, finalmente, sono stata trattata con rispetto, quel rispetto che non sapevo di meritare

La metodologia vincente, secondo Rachel, si basa sull’amore e sul supporto, per rendere il paziente sicuro.

Finora avevo solo provato metodi che si fondavano su meccanismi di ricompensa e punizione, ma ho scoperto che la sensazione di sicurezza è essenziale per la guarigione

Una #bellastoria che va raccontata e condivisa, per diffondere il messaggio che dall’anoressia si può guarire.

Vince anoressia grazie al web. “Ora aiuto io”