Halloween anticristiano, vietato festeggiare!

A Venezia è impossibile trovare parrocchie disponibili per far divertire i bimbi. “Diseducativo, rumoroso e contro i precetti cristiani”

Tratto da: Youtube

I bambini amano sempre di più Halloween. I preti, trattandosi di festa pagana, molto meno. Qualcuno al punto da vietarne i festeggiamenti. O meglio, non concedere le sale delle proprie parrocchie per permettere ai bimbi di festeggiare il tradizionale “dolcetto o scherzetto”.

Succede nel veneziano, dove alcune famiglie hanno cominciato la ricerca di una sala per permettere ai propri bimbi di festeggiare la ricorrenza, tra addobbi, dolcetti e un po’ di musica. Le varie parrocchie, però, si sono dimostrate contrarie. A San Alvise, Madonna dell’Orto e San Marcuola la risposta è stata sempre la stessa: “I vicini si lamentano, qualcuno in passato ha sporto anche querela”.

In particolare, il parroco di Sant’Alvise, don Stefano Costantini, avrebbe confermato che in passato ci sono state diverse lamentele da parte degli abitanti della zona. In più, ha specificato il prete, non avrebbe comunque autorizzato i festeggiamenti di Halloween all’interno della propria parrocchia, poiché considerata diseducativa e contraria ai valori cristiani. La celebrazione, infatti, porrebbe l’accento sulla morte vista in maniera irrisoria, distogliendo gli animi dalla celebrazione dei santi e dalla commemorazione dei defunti.

Non ci pare proprio una #bellastoria. Se la pensate anche voi come noi, condividete.

Halloween anticristiano, vietato festeggiare!