Giorgia, 10 anni, sposa Paolo, un 47enne

Ogni giorno nel mondo 37.000 bambine sono costrette a sposare uomini molto più vecchi. Alcune preferiscono uccidersi. La campagna di Amnesty per dare loro un futuro migliore

Tratto da: Youtube-Amnesty

Il 27 ottobre, davanti al Pantheon a Roma è stato celebrato il matrimonio di Giorgia, 10 anni e di Paolo, 47 anni.

Nello stesso giorno, nel mondo, altre 37.000 bambine sono state costrette a sposare uomini molto più grandi di loro. 37 mila bambine ogni giorno a cui, di fatto, viene negata l’infanzia.

Isolate, tagliate fuori da famiglia e amicizie e da qualsiasi altra forma di sostegno, perdono la libertà e sono sottoposte a violenze e abusi. Molte di loro rimangono incinte immediatamente o poco dopo il matrimonio, quando sono ancora delle bambine.
Alcune di loro preferiscono uccidersi piuttosto che vivere questo incubo.

Per fortuna il matrimonio di Roma era solo una messinscena di Amnesty International-Italia  per sensibilizzare sull’argomento e sottolineare come i matrimoni precoci e forzati siano un fenomeno da contrastare e bandire.

Questo fa l’organizzazione con la sua campagna #maipiùsposebambine. Per aiutare e sostenere la campagna, clicca qui. Per diffondere il messaggio, condividi anche tu.

Giorgia, 10 anni, sposa Paolo, un 47enne