D&G, collezione per donne islamiche

Si chiama Abaya collection ed è pensata per la clientela musulmana, in forte crescita. Abaya e hijabs con pizzi e limoni, sui toni del nero e del beige

Tratto da. Instagram

Il mercato della moda si sta spostando a oriente e gli stilisti si adeguano. E poco male se in questo caso anziché svestire la donna, esaltandone corpo e sensualità, si tratta di vestirla il più possibile.

Dolce & Gabbana ha presentato in questi giorni la prima collezione per le donne islamiche, con tanto di abaya e hijabs protagonisti assoluti.

1

Non a caso la collezione si chiama Dolce & Gabbana Abaya Line, dal nome del lungo camice di tessuto leggero che tradizionalmente copre tutto il corpo eccetto la testa, i piedi e le mani.

Nella collezione, che “adatta’” lo stile dei due stilisti, non mancano veli hijabs in tessuti iper leggeri e toni scuri per coprire il capo. Tutto è nero o beige con flash colorati e pizzo, applicazioni di fiori e inserti arabescati, stoffe ravvivate da margherite, limoni e pois.

3Del resto, al Turin Modest Fashion Roundtable di qualche mese fa il report “State of the Global Islamic Economy 2014-2015” di Thomson Reuters e Dinar Standard riportava dati in grande espansione stimando che nel 2019 i musulmani spenderanno 484 miliardi di dollari in prodotti di moda, abbigliamento e calzature, a fronte dei circa 300 miliardi di dollari del 2014.

D&G, collezione per donne islamiche