Bambina spaccapietre: aiutiamola a non piangere più!

In Benin i bambini vengono comprati per pochi euro e messi ai lavori forzati. Lei, come molti altri, non conosce altro: piange e spacca, piange e spacca...

Video tratto da: Facebook-Elisa Fangareggi

Elisa Fangareggi lavora alla fondazione Time4life International, organizzazione no-profit che si propone di raccogliere donazioni di denaro o beni di prima necessità per i bambini in difficoltà, da quelli in Siria, colpiti dalla guerra, a quelli in situazione di estrema povertà in Nicaragua, in Romania e in Benin. Ha postato su Facebook un video che documenta una realtà terribile, i bambini spaccapietre del Benin. Lo riportiamo interamente:

Questa bimba ogni giorno è costretta a spaccare pietre. Non conosce altro. Piange e spacca. Piange e spacca. Le lacrime scendono e le rigano il viso. La maggior parte di questi bimbi non ha i genitori, vengono comprati per 30 euro, e messi ai lavori forzati. Le pietre che rompono servono nell’edilizia. Non possono andare a scuola, non conoscono affetto, non conoscono il sapore dei cibi, non conoscono il gioco, perché distrutti a fine giornata, crollano. Non sorridono mai. Vederli, essere li in quel luogo è stata una delle esperienze più angoscianti che io abbia mai vissuto. Durante la scorsa missione, grazie a tutte le persone che si sono impegnate a sostenerli a distanza con 30 euro al mese, siamo riusciti a mandarne a scuola oltre 100, togliendoli da questo orrore.
Vi chiedo di condividere il video, per far sì che tutti possano essere testimoni di cosa sta accadendo nel mondo, ora. Vi chiedo di scrivere sotto questo post la città da cui lo state visualizzando, per mostrare che sono tante le persone a cui di questi bambini importa.
Tra poco torniamo da loro, vogliamo mandarne a scuola molti di più, per sostenere a distanza uno di loro potete scrivere a info@time4life.it, e ad ogni missione avrete le foto e vedrete come puo’ cambiare la loro vita, e forse, un po’, cambiera’ anche la vostra.
Per aiutarci:http://www.time4life.it/come-aiutarci/sostienici/

Per noi, una #bellastoria, da condividere all’istante su Facebook

Bambina spaccapietre: aiutiamola a non piangere più!